Coenzima Q10: cos'è e perché è importante

Coenzima Q10: cos'è e perché è importante

Una terapia a base di statine che regola la produzione del colesterolo nel sangue va necessariamente integrata con il coenzima Q10 per contrastare gli effetti collaterali sui muscoli come affaticamento e rabdomiolosi. Cerchiamo di fare chiarezza sull’importanza di questa molecola.

08/09/2021 16:45:00 | farmasia

Conosciuto anche come ubichinone, perchè è presente non solo a livellodelle cellule cardiache ma anche in quelle del fegato, pancreas e reni. il coenzima Q10 assolve diverse funzioni, tra cui quella di regolare il corretto funzionamento dei mitocondri, centralina energetica delle cellule.


Perché è importante il coenzima Q10

Tra le molteplici attività  due sono quelle più importanti:
1- interviene nel metabolismo energetico cellulare;
2-neutralizza l'azione ossidante dei radicali liberi.
A livello vascolare mantiene bassi i livelli di glucosio e regola le concentrazioni di colesterolo LDL ( detto "cattivo") a favore dell'HDL.
È utilizzato per il trattamento di diverse patologie, su tutte quelle cardiovascolari, favorendo il benessere muscolare e contrastando stanchezza e astenia.

I farmaci ipocolesterolemizzanti (es.statine) , lo stress, l'intensa attività fisica possono aumentare la produzione di radicali liberi a livello delle cellule muscolari comportando danni al tessuto interessato con mialgie, crampi e nei casi più gravi a condizioni infiammatorie muscolari irreversibili (es. rabdomiolisi). 
L'associazione con Coenziama Q10 è assolutamente consigliata in tutti questi casi e risulta utile assumrelo anche solo come supplemento atiossisdante quotidiano.

 

Effetti collaterali delle statine

A molti pazienti che assumono statine o integratori a base di monakolina K ( statina naturale ottenuta dalla fermentazione del riso rosso ad opera del fungo Monascus Purpureus) può capitare di avvertire dolore e stanchezza muscolare. Il motivo è subito spiegato: l’assunzione delle statine può comportare una sorta di tossicità muscolare, conseguente ad un accumulo delle stesse nei miociti che può essere causato da:

  • Enzimi che sintetizzano la statina.
  • Proteine che trasportano la statina nell’epatocita.
  • Proteine che mediano la fuoriuscita della statina.

Tutto questo si traduce in indolenzimento del muscolo e fragilità di tendini e legamenti.

Benefici del Coenzima Q10

Per contrastare gli effetti negativi delle statine si è rivelato fondamentale il ruolo svolto dal coenzima Q10. Questa molecola svolge una funzione mioprotettiva, favorendo il rilassamento dei muscoli e riducendo il senso di affaticamento. È importante mantenere una buona efficienza fisica e il corretto metabolismo cellulare. 

Nella cura delle dislipidemie e ipercolesterolemie diventa fondamentale l’assunzione di integratori a base di monacolina K per aiutare a controllare il livello di colesterolo nel sangue e di coenzima Q10, per contrastare gli effetti negativi delle statine su muscoli e tendini.

Il coenzima Q10 è contenuto in piccole quantità in alcuni alimenti ma è estremamente termolabile e con la cottura dei cibi viene completamente distrutto. Come tutte le sostanze prodotte dall’organismo con l’avanzare dell’età la produzione endogena diminuisce e il ricorso a integratori alimentari diventa indispensabile.

Farmasia suggerisce l’assunzione dei seguenti integratori a base di coenzima Q10:

Prodotti correlati

Se hai trovato utile questo articolo potrebbero interessarti anche...