Ansia: cause e cura

Ansia: cause e cura

Di fronte a un pericolo reale o percepito l’organismo reagisce ricorrendo all’ansia. Analizziamo sintomi e cause dell’ansia e quando quest’emozione può diventare un problema.

03/09/2021 18:43:00 | farmasia

Che cos’è l’ansia

Si parla di ansia per indicare una serie di reazioni cognitive e comportamentali che si manifestano a seguito di uno stimolo potenzialmente nocivo, nei cui confronti non siamo in grado di reagire.

Quando non eccessiva è una manifestazione del tutto naturale: questo tipo di emozione insorge laddove l’organismo percepisce una situazione soggettivamente pericolosa e non sempre è sinonimo di malattia.  Distinguiamo l'ansia fisiologica, uno stato di tensione psicologica e fisica nei confronti di un ostacolo realmente esistente e ansia patologica, che influisce negativamente sulla psiche e sul comportamento senza avere una causa precisa o reale.

 

Ansia: sintomi e cause

I sintomi più comuni dell’ansia sono:

  • paura per un pericolo imminente;
  • pensieri angoscianti;
  • tendenza ad isolarsi;
  • incapacità di rilassarsi;
  • disturbi del sonno e memoria;
  • mancanza di attenzione;
  • irritabilità;
  • respiro e battito accelerato.

I fattori scatenanti dell’ansia possono essere:

  • ereditari: alcuni studi hanno rivelato un’incidenza ereditaria sui disturbi d’ansia.
  • biologici: studi effettuati sul cervello umano hanno dimostrato che l’ansia è correlata alla disfunzione di alcuni neurotrasmettitori come la noradrenalina, la seratonita ed il GABA.
  • inconsci: secondo Freud l’ansia è conseguenza di un conflitto inconscio risalente all’infanzia o all’età adulta.

 

Come curare l’ansia

Quando l’ansia non può essere controllata l’intervento di un professionista diventa l’unico modo per gestire i frequenti sintomi invalidanti. La terapia cognitivo comportamentale si è rivelata molto efficace nella risoluzione dell’ansia e dei suoi disturbi: l’intervento si protrae per alcuni mesi e le sedute hanno una cadenza di norma settimanale.

In caso di ansia patologica il professionista potrà prescrivere una terapia farmacologica a base di benzodiazepine o altri farmaci che agiscono  sul SNC (Sistema Nervoso Centrale).

Cura naturale per l’ansia

Alcuni sintomi tipici del disturbo d’ansia come nausea, tachicardia e insonnia non sempre possono e debbono essere trattati con la terapia farmacologica e le cura naturali diventano l’unico modo per gestire questo stato.

Un aiuto molto valido è la melatonina, ormone prodotto alla ghiandola pineale che regola il ritmo sonno-veglia. La sua integrazione è indicata per trattare l’ansia notturna, favorire il sonno e riequilibrare il ciclo circadiano.

Anche la fitoterapia si rivela un ottimo sollievo per combattere gli stati ansiosi: la valeriana ha proprietà sedative sul sistema nervoso, tiglio e biancospino sono dei calmanti naturali, camomilla, lavanda e melissa agiscono sul rilassamento della muscolatura.

Per trattare i disturbi d’ansia in maniera naturale Farmasia consiglia l’assunzione di Ansia Act 21 Capsule Molli: la sua formula esclusiva a base di lavanda favorisce il rilassamento, regolando il tono dell’umore.

Prodotti correlati

Se hai trovato utile questo articolo potrebbero interessarti anche...